Deborah Mendolicchio | Alice nel paese delle meraviglie oppure realtá?
694
single,single-post,postid-694,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
alice

Alice nel paese delle meraviglie oppure realtá?

E chi può dirlo!

Qundo si vive un’emozione, anche quella é realtá! Tanto é vero che se tu credi che creare arte significhi automaticamente venderla, non farai azioni per renderla fruibile, quindi sei nell’utopia totale credendo di essere invece nella realtá oggettiva, e quindi ti arrabbi perché non vendi.

Sei come Alice in un mondo tutto tuo, meraviglioso ma solo tuo.

Poi da li arrivano le giustificazioni alibi: a ma oggi c’é la crisi… domani nessuno mi capisce… dopo domani le mie cose non vanno più di moda e il giorno successivo sono troppo grande per fare sogni d’arte e la tua vita ti scorre fra le dita a sogni spenti.

Riavvolgiamo la pellicola:

Alice resta ad occhi aperti e rende fantasiosa la sua vita senza addormentarsi in un sogno per fuggire dalla pesante realtá ipocrita dei suoi tempi… tempi in cui la borghesia imponeva autocontrollo e poche fantasie… così la bambina non deve più addormentarsi per evadere.

Oh che bello!

Stai ad occhi aperti e vivi il tuo sogno ad occhi aperti perché se vuoi oggi puoi! Nell’era dell’esubero delle informazioni tu puoi coltivare il tuo orticello felice ricco di arte e collezionisti!

Serve aiuto? Clicca qui per avere una consulenza gratuita al posizionamento sul mercato di nicchia 😉