Deborah Mendolicchio | Arte e solidarietá: un segno che resta
767
single,single-post,postid-767,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
20180527_095432

Arte e solidarietá: un segno che resta

Si é tenuta il 26 maggio 2018 la festa annuale de La prima coccola, ONLUS impegnata nel sostenere la Terapia Intensiva Neonatale per i bimbi nati prematuri, Ospedale Infermi di Rimini.

Per queste occasioni l’arte non si tira mai in dietro, quella sensibile, che non bada a rinunce. Quella che si batte per chi e con chi ha necessitá di far rivalere diritti umani. L’arte per Simona Bonini, Giuliano Cardellini, Mercedes Enne, é motivo di sensibilità sociale, oltre che espressivitá del proprio fare arte.

Il progetto Prima Coccola, nasce da genitori che hanno visto in faccia la morte… propria come per le madri con gravidanza interrotta o problematica, da neonato… improvvisamente senza il calore e la protezione di un ventre caldo. Padri che hanno dovuto scegliere fra la madre oppure il figlio…

Per un genitore, lo strazio della psiche: non riuscire a proteggere più la propria creatura.

Questi eroi hanno deciso di creare l’umanizzazione di reparto, fornendo servizi come lo psicologo, l’ostetrica a domicilio, donare le strumentazioni come un bilirubinometro ad esempio.

A cosa serve l’arte? Come puó collaborate un artista?

Mercedes ha donato un’opera all’asta! Ed i proventi sono stati donati alla causa.

Momento della donazione:

20180527_095432

Alla destra, la nostra Mercedes!

Qui uno stralcio dell’asta:

Giuliano e Simona hanno donato invece opere per decorare gli ambienti. Pensate di passare mesi in ambienti bianchi e sterilizzati. Creare un ambiente comodo e bello, caldo e accogliente, stimola positivitá. É quasi pronto il nuovo reparto e servono arredi e complementi arredo.

Qui la donazione di Giuliano:

Qui due parole con Simona sull’opera d’arte a centralitá “quadrata” come dice lei 😉:

Ogni anno collaboro come curatrice all’ evento La prima coccola in festa, al fine di orchestrare aste e donazioni.

Se sei un’artista di cuore, ricordati che l’arte é un segno. La tua, sta lasciando un segno che resta?

Se sei anche tu convinto che l’arte possa rispecchiare e appoggiare lotte sociali positive e utili, non esitare a contattarmi e sarai inserito in eventi d’arte a scopo sociale!

CONTATTO