Deborah Mendolicchio | Arte, un consulente in banca per investire nel bello
716
single,single-post,postid-716,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
20180405_070743

Arte, un consulente in banca per investire nel bello

Rapporto fiduciario

Un vero consulente d’arte è in grado di conquistarsi il ruolo di esperto affidabile e quasi d’un amico. Deve aiutare il cliente a seguire i propri interessi, rifuggendo dalle mode e dagli artisti che possono rivelarsi delle «bolle speculative». Gli advisor, per raggiungere questi obiettivi, mettono a disposizione tutte le loro relazioni, oltre che conoscenze specifiche della materia. Non esiste l’esperto a 360 gradi ma per ogni questione, autore, problema (sia attributivo che estimativo) il bravo consulente è in grado di sapere a chi rivolgersi e trovare sempre il numero uno.

Continua a leggere qui:

Clicca Corriere.it